Lo sport si fa via e-commerce: come accompagnare gli sportivi che acquistano online?

Con la possibilità di comprare prodotti online, il comportamento dei consumatori è cambiato in modo radicale. I marchi devono adattare il modo in cui interagiscono con i propri visitatori in base alle trasformazioni avvenute e a quelle che sono in corso. Ma quali sono le azioni che possono mettere in atto per migliorare le loro performance e soddisfare le esigenze dei visitatori?

Un panorama sempre più digitale

I punti di vendita “fisici” di articoli sportivi si sono moltiplicati nel corso degli anni e oggi subiscono una concorrenza agguerrita che proviene dal web. In Italia, la crescita costante dell’e-commerce dimostra che i consumatori sono sempre più propensi a comprare online. Questa scelta dipende da diversi fattori: possibilità di comprare a prezzi più bassi, accesso a un assortimento di prodotti più elevato, acquistare dei prodotti stando comodamente seduti sul divano di casa… Ma i lati positivi non riguardano esclusivamente i consumatori. Anche i marchi hanno dei benefici se vendono online, come ad esempio raggiungere una clientela molto più ampiaincrementare le venditeadattarsi più velocemente ai cambiamenti, ecc.

Consapevoli di questa tendenza, i marchi hanno cominciato a vendere i loro prodotti online, sfruttando in modo particolare le possibilità offerte dai social network per aumentare la loro visibilità e attirare un maggior numero di persone sui loro siti. Inoltre, sulla scia della trasformazione digitale, diversi market place che vendono articoli sportivi hanno fatto la loro comparsa sui motori di ricerca, aumentando il numero dei player nel settore.

Scopri di più: La relazione clienti nell’era del Commercio Conversazionale

 

Interagire per capire le esigenze dei consumatori

Il web apre diverse prospettive e introduce nuove modalità nella realizzazione gli scambi. Ma non tutto è stato per forza migliorato online: è vero che il consumatore può fare degli acquisti da dove vuole, ma è altrettanto vero che si ritrova a scegliere un prodotto che non può provare e toccare con mano. Per gli sportivi, il materiale, la misura e la comodità dei capi d’abbigliamento o delle attrezzature costituiscono dei fattori importanti, specialmente quando sono utilizzati per fare determinate attività. Non è un caso che il tasso di conversione online si aggira in media intorno al 2%, mentre un consumatore su 2 acquista dopo essersi recato in un negozio fisico.

Nonostante ciò, il web costituisce molto spesso il primo “luogo” dove il consumatore ricerca informazioni, perché più immediato e accessibile. Il marchio dovrebbe quindi essere in grado di identificare le persone che stanno cercando un prodotto e interagire con quelle che hanno intenzione di fare un acquisto. Solo mettendosi in ascolto del visitatore, il brand potrà capire i suoi bisogni e accompagnarlo durante la sua ricerca, dando informazioni sui vari prodotti e chiarificando eventuali dubbi.

Scopri di più: La relazione clienti nell’era del Commercio Conversazionale

sportNumerosi prodotti su molteplici canali

Per capire i bisogni dei consumatori, il marchio deve entrare in contatto con loro e, per fare ciò, deve cercare di comunicare sui dispositivi che i visitatori utilizzano. Oggi, un ruolo di primo piano è occupato dal messaging. Per esempio, WhatsApp è l’applicazione di messaggistica più utilizzata al mondo con oltre un miliardo di utenti. Ogni giorno le persone la utilizzano per comunicare con amici, parenti, colleghi di lavoro, ecc. Permettere ai visitatori di essere contattati su WhatsApp può avere molti benefici per un marchio. Ad esempio, si può instaurare una relazione diretta con il visitatore, mettendo il marchio al centro del suo quotidiano (la conversazione rimane insieme a tutte le altre), la discussione risulta semplice e gradevole su un canale immediato e di facile accesso, il che può aumentare la soddisfazione del cliente.

iAdvize è una piattaforma che ti permette di rilevare le migliori opportunità di contatto sui social Network (Facebook, Instagram, Twitter) e interagire con loro attraverso le applicazioni di messaggistica (Messenger e WhatsApp). Tutti i messaggi che provengono dai diversi canali sono centralizzati su unico dispositivo, facilitando la gestione delle conversazioni e aumentando l’efficienza dei consulenti del servizio clienti.

Scopri di più => iAdvize integra WhatsApp nella sua piattaforma

Inoltre, abbiamo integrato un editor per chatbot che consente di automatizzare una parte del servizio clienti. I chatbot possono rispondere alle domande più semplici e a quelle che si ripetono con frequenza (es: domande sull’ordine o sulla consegna), in modo da qualificare un contatto in una prima fase, un aiuto significativo per i consulenti che operano nel settore sportivo.

Scopri di più => Crea i tuoi chatbot e automatizza una parte del servizio clienti!

iAdvize nello sport:sport

La condivisione di consigli per incrementare le vendite e la soddisfazione dei visitatori

I marchi dispongono anche di un’altra alternativa: affidarsi agli esperti ibbü. Questi esperti sono degli appassionati che hanno delle competenze su un tema specifico e che vengono retribuiti dai marchi per dare dei consigli ai visitatori online.

Guarda il video

 

ibbü è stato creato per permettere al marchio di cogliere tutte le opportunità di vendita, dando dei consigli validi ai visitatori in qualsiasi momento: questo è il suo valore aggiunto. Gli esperti si mettono a disposizione dei marchi per dare consigli ai visitatori di sera e nei weekend (quando il servizio clienti non è disponibile), aumentando le vendite online e la soddisfazione dei visitatori.

È iAdvize che si impegna a identificare e selezionare i migliori esperti per il marchio. Tutta una serie di test e quiz vengono effettuati per certificare le competenze che queste persone dicono di possedere, così come le capacità di linguistiche. Ad ogni modo è il marchio che ha l’ultima parola: è lui che decide se convalidare o meno le persone selezionate.

Scopri come selezioniamo i migliori esperti ibbü => Leggi il white paper

sport

Per offrire un’assistenza adeguata e in tempo reale, i marchi devono essere presenti su tutti i dispositivi in modo da poter essere disponibile ai visitatori in qualsiasi momento. Se vuoi avere maggiori informazioni circa le funzionalità che potrebbero aumentare le performance online della tua azienda, richiedi una presentazione della nostra soluzione!

New Call-to-action

Luca

Con una formazione internazionale in comunicazione e uno sguardo rivolto al mondo del web, sono interessato a tutto ciò che riguarda il marketing, le lingue straniere e la cooperazione internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *