Marketing conversazionale: il nuovo approccio che dà valore al tuo business

Nel 2018 diverse aziende tra cui Decathlon e Nespresso hanno deciso di adottare un approccio conversazionale per la propria strategia di marketing attraverso l’utilizzo di canali di messaging in tempo reale (Messenger e WhatsApp). Perché implementare una strategia di marketing conversazionale per il tuo business online? Ecco 5 componenti del marketing conversazionale con cui potrai aggiungere valore alla tua azienda nel 2018.

 

1. Pensa alla user experience su ogni dispositivo

I giorni in cui il desktop era l’unico dispositivo per accedere a internet sono lontani. Ormai i consumatori sono iperconnessi e passano da un dispositivo all’altro (computer, laptop, smartphone, tablet, ecc.) con estrema facilità.
Per questo è fondamentale conoscere i codici mobile e desktop e saperli adattare ai comportamenti degli utenti. Un’attenzione scrupolosa alla user experience, al design e alle strategie di marketing applicate ai diversi dispositivi assicura un impatto positivo sui visitatori.

marketing conversazionale

Consiglio =>  bisogna considerare che gli utenti hanno diversi comportamenti in base al dispositivo utilizzato. Gli utenti mobile tendono ad utilizzare le abbreviazioni e le emoticon più spesso, mentre gli utenti su desktop si aspettano risposte più lunghe e dettagliate. Inoltre, gli utenti mobile possono usare applicazioni native o browser mobile. Analizza con calma il comportamento degli utenti e solo quando avrai ottenuto un risultato esaustivo sviluppa la strategia più adatta!

Scopri di più: Relazione clienti & eCommerce: la rivoluzione del mobile

 

2. Dialoga e personalizza le conversazioni

marketing conversazionale

I negozi online che usano le applicazioni di messaggistica moltiplicano per 10 il tasso di conversione rispetto ai negozi che non offrono un’assistenza alla clientela. Perché? Perché le aspettative dei visitatori sono cambiate: i consumatori non vogliono più solamente acquistare un prodotto o un servizio, ma si aspettano che il brand proponga loro il miglior contesto dove acquistare il prodotto più adatto. Sul web, il messaging è ormai un must: differenziati dagli altri personalizzando le conversazioni!

Consiglio =>  Adotta una strategia omnicanale e mettiti a disposizione dei visitatori su tutti i canali che utilizzi in qualsiasi momento. Ascolta il consumatore, impara a conoscerlo, interagisci con lui e scopri ciò di cui ha bisogno per poter assisterlo al meglio. Ma non dimenticare che non puoi aiutare tutti allo sesso tempo. Individua e distingui i visitatori in base alle loro caratteristiche. Coinvolgi quelli più qualificati per la tua azienda e interagisci in modo personalizzato.

 

3. Mostra di essere la guida migliore per l’utente

Proprio come una guida alpina, sei tu l’accompagnatore dei visitatori: dovrai essere in grado di guidarli nella ricerca dei prodotti quando hanno bisogno di assistenza. La qualità dell’aiuto offerto è ciò che li farà ritornare sul tuo sito o meno. Per questo è importante mostrare che sei sempre disponibile e che sei pronto ad intervenire al momento opportuno.

Consiglio =>  per essere una guida, devi essere un esperto. Offrire un servizio clienti tradizionale non è ciò che ti permetterà di distinguerti dagli altri. Offrire informazioni utili sui prodotti in modo personalizzato e attraverso un dialogo coinvolgente è la chiave per battere la concorrenza. Ecco perché la collaborazione con influencer ed esperti esterni può rivelarsi una strategia particolarmente efficace. È una win-win situation: i marchi generano vendite aggiuntive rinforzando la brand awareness e gli esperti ottengono un profitto condividendo la loro passione.

Scopri di più => i migliori esperti al servizio dei tuoi visitatori

marketing conversazionale

4. Essere sempre disponibile aumenta le vendite

I consumatori non smettono di cercare (e acquistare) quando il servizio clienti non è più disponibile. Al contrario, il 60% degli acquisti online sono effettuati di sera e nei weekend, ovvero in momenti in cui il customer service è raramente disponibile. Ma è proprio in queste circostanze che bisogna trasformare i visitatori in clienti! È un’occasione che il brand non può lasciarsi scappare non solo per aumentare le proprie vendite, ma anche per diventare il marchio privilegiato dei consumatori attraverso l’aiuto personalizzato e in tempo reale che sarebbe in grado di offrire in qualsiasi momento.

Consiglio =>  come specificato nel punto precedente, devi essere autentico, instaurare un dialogo sincero ed essere una guida per i tuoi visitatori. Per fare ciò, hai diverse alternative: puoi sviluppare dei chatbot che rispondono alle domande più semplici che si presentano con maggior frequenza o puoi collaborare con gli influencer o degli esperti che desiderano dare consigli ai tuoi visitatori.

Scopri di più: I migliori esperti per garantire l’assistenza al cliente in qualsiasi momento

 

5. Se ti prendi cura dei clienti aumenti la customer retention

marketing conversazionale

La probabilità di vendere un prodotto a un cliente è tra il 60 e il 70% contro il 5-20% di un prospect. Ecco perché è importante costruire una relazione a lungo termine con i propri clienti e non concentrare tutti gli sforzi solo sull’acquisizione di nuovi clienti. Il Customer Lifetime Value (CLV) sarà il tuo nuovo indicatore chiave di prestazione per una strategia online di successo. Fare una stima del valore delle relazioni con i clienti ti aiuterà a decidere quanti e quali sforzi vorrai intraprendere per ottenerne altri.

Consiglio =>  metti in pratica tutto quello che abbiamo visto in precedenza: rimani sempre a disposizione del cliente, ascoltalo, rassicuralo e offrigli un servizio di qualità sia su mobile sia su desktop. Conquista i tuoi visitatori, trasformali in clienti e nei tuoi migliori ambasciatori!

 

Vuoi mettere in atto anche tu una strategia di marketing conversazionale? Scopri tutti i dettagli insieme a un nostro collaboratore!

 

New Call-to-action

Luca

Con una formazione internazionale in comunicazione e uno sguardo rivolto al mondo del web, sono interessato a tutto ciò che riguarda il marketing, le lingue straniere e la cooperazione internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *