iAdvize lancia il “Bot Builder” all’interno della sua piattaforma di marketing conversazionale

Ora le imprese possono creare i propri chatbot direttamente con la piattaforma. iAdvize mette a disposizione un editor per chatbot all’interno della propria piattaforma di marketing conversazionale. Questo “Bot Builder” permette alle imprese di creare dei chatbot (o “robot conversazionali”) con l’obiettivo di automatizzare una parte della relazione con il cliente.

Ora è finalmente possibile dare una mano ai consulenti del servizio clienti! I chatbot, ovvero dei robot conversazionali automatizzati, consentono di gestire una parte significativa delle conversazioni tra imprese e visitatori. Julien Hervouët, CEO di iAdvize, afferma:

il 20% delle conversazioni con i clienti può essere completamente automatizzato, il 50% richiede l’intervento di un operatore reale per convalidare o correggere le risposte formulate dai chatbot, mentre il 30% deve essere gestito solo dai consulenti.

I ROBOT PER UNA RELAZIONE CLIENTI PIÙ UMANA

Per facilitare e accelerare questa tendenza, iAdvize ha deciso di incorporare all’interno della sua piattaforma un editor per chatbot intuitivo: il “Bot Builder”: le imprese possono creare facilmente tutti i chatbot che vogliono in base alle caratteristiche dei clienti, alla lingua, al prodotto o al tipo di problema riscontrato, ecc. Insieme ai consulenti del servizio clienti, i chatbot rappresentano una soluzione per gestire le domande più frequenti e svolgere le operazioni più semplici, fornendo al visitatore le informazioni che cercava o orientandolo verso un operatore, qualora fosse necessario.

bot builder

Questa nuova funzionalità consente alle imprese di creare degli alberi di discussione, includendo testi, link, domande a scelta multipla, domande aperte e dei trasferimenti verso il consulente del servizio clienti che è disponibile.

Scopri di più: Automatizza una parte del servizio clienti con il Bot Builder

UNA CUSTOMER EXPERIENCE SENZA INTERRUZIONI

Grazie al “Bot Builder”, i visitatori possono cominciare a chattare con un chatbot e, qualora ce ne fosse il bisogno, continuare la discussione con un operatore reale. L’operatore assiste il visitatore nel migliore dei modi poiché il chatbot ha già qualificato la domanda in precedenza, raccogliendo tutte le informazioni chiave. In questo modo, i consulenti si concentrano prevalentemente sulle interazioni che richiedono le loro competenze professionali e comunicative.

i chatbot sono perfetti per gestire le domande che vengono fatte con frequenza e a basso valore aggiunto. Il consulente deve intervenire sulle domande più varie, cioè quando l’esperienza e l’emozione fanno la differenza – Julien Hervouët

bot builder

Grazie a questi chatbot, le imprese saranno in grado di gestire un numero più elevato di interazioni con i visitatori in tempo reale, permettendo ai consulenti di concentrarsi sulle domande che richiedono un certo grado di personalizzazione e naturalezza. Un miglioramento della performance che può essere monitorata grazie agli indicatori chiave: tasso di soddisfazione, tasso di conversazione, generazione di lead, tempo guadagnato dagli operatori…

Per maggiori informazioni e richiedere una dimostrazione del servizio, clicca qui.

Bot Builder

Luca

Con una formazione internazionale in comunicazione e uno sguardo rivolto al mondo del web, sono interessato a tutto ciò che riguarda il marketing, le lingue straniere e la cooperazione internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *